I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

15 maggio

L'apparizione della Madonna di Pontmain

La sera del 17 gennaio 1871, mentre le truppe prussiane capeggiate dal generale von Schmidt avanzavano verso Laval, la popolazione bretone decide di iniziare delle veglie di preghiera alla Vergine Maria per ottenere la fine della guerra e la liberazione di Parigi. Il luogo prescelto è la celebre basilica di Nostra Signora delle Vittorie, ad Avesnières l'ora dalle otto alle nove di sera, per permettere la partecipazione di tutti. Nessuno lo sa, ma la Madonna ha già risposto in un paesetto di campagna poco lontano: Pontmain. Qui alle sei di quel fatidico giorno la Vergine Maria apparve ad un gruppo di bambini e ragazzi, tra cui Eugenio e Giuseppe Barbedette. Era vestita con un abito blu cosparso di stelle d'oro, come il cielo di quella notte gelida e serena, portava una corona d'oro ornata da un nastro rosso ed intorno a lei brillavano tre stelle disposte a triangolo. Guardava i ragazzi in silenzio, con le mani giunte ed il viso sorridente. A poco a poco gli abitanti del villaggio si raccolgono e, pur non vedendo la Madonna, distinguono le tre stelle assolutamente nuove rispetto a quelle comunemente viste in cielo.
Quando arriva il parroco, don Michel Guérin, sul cuore della Vergine si stampa una piccola croce rossa, mentre tutta la visione è circondata da un ovale blu, con quattro candele spente. Il parroco invita la folla a recitare il rosario e mentre pregavano, i veggenti riferirono che la visione aveva subito un cambiamento. In primo luogo, le stelle della sua veste si erano moltiplicate, facendo sì che il vestito blu sembrasse quasi completamente dorato. A ogni preghiera successiva, apparivano delle lettere su un drappo dispiegato ai suoi piedi: "Per favore, pregate, figli miei", "Dio in breve ascolterà le vostre preghiere", "Mio Figlio vi aspetta".
Le truppe prussiane vicine a Laval si erano fermate alla stessa ora in cui l’apparizione era comparsa per la prima volta a Pontmain, a pochi chilometri di distanza. Il generale von Schmidt, che stava per avanzare in direzione di Pontmain, aveva ricevuto ordini dal comandante di non conquistare quella città. Si dice che Schmidt, la mattina del 18 gennaio, abbia detto: "Non possiamo avanzare. Più avanti, in direzione della Bretagna, c’è una Signora invisibile che ci sbarra la strada".
Il piccolo villaggio di Pontmain è una prova del fatto che le fervide preghiere sono in grado di cambiare la storia. Un anno dopo, nella festa della Purificazione, il 2 febbraio, l’apparizione di Pontmain venne approvata come autentica e confermata da papa Pio XI con una Messa.
Il 2 febbraio 1872 il vescovo di Laval, Mgr. Wicard, riconobbe come autentica l'apparizione e da allora la Madonna è qui venerata come Regina della Pace e Madre della Speranza. Oggi i pellegrini visitano la basilica di Pontmain come segno di speranza nel tragico contesto della guerra.